Desperately seeking home

(English below)

Da quando ho 7 anni sogno una casa tutta mia.

Ho iniziato leggendo Brava Casa di mia madre; guardavo le figure e mi immaginavo lì dentro, intenta a preparare il pranzo per la famiglia, o a prendere il tè con le amiche, sicura tra gli arredi scelti da me.

Poi gli anni sono passati e vivere da sola e poter arredare uno spazio è diventato realtà.

Ci sono stati molti posti che ho chiamato “casa” lungo le mie innumerevoli peregrinazioni da Firenze, alla Germania, alla Russia, agli Stati Uniti, per poi finire a Modena, anche se nessuna di queste abitazioni è mai stata per me una vera e propria casa. Neppure nel mio attuale appartamento, in cui vivo da 3 anni con il mio ragazzo riesco a sentirmi veramente me stessa.

Processed with VSCOcam with f2 preset

Non è tanto un discorso di possesso (per ora ho vissuto solo in affitto), quanto il non poter prendere delle decisioni sugli arredi, sulla disposizione delle stanze, sui rivestimenti ecc..

in parole povere il vivere una dimora “chiavi in mano” in cui le scelte sono già state fatte da qualcun altro, alla lunga mi stanca e torno sempre a volere la mia casa dei sogni, come quando ero bambina.

Da qualche mese però il sogno non sembra poi così lontano. Marco (il mio ragazzo) ha iniziato a lamentarsi del fatto che paghiamo un affitto abbastanza alto per una casa che alla fine non è nostra.

Il nostro appartamento è molto carino, seppur piccolo: 65 mq di mansarda in un palazzo del ‘700, nel cuore del centro storico di Modena. Una soluzione molto luminosa, con finestre esposte su 4 lati e una simpatica altana, che ho riconvertito in studio e cabina armadio.

Tutto perfetto, se non fosse che gli infissi sono ormai consumati dalle intemperie, gli impianti da rifare e il parquet rovinato. Un paio di mesi fa, ci siamo quindi guardati in faccia e abbiamo pensato di cercare una soluzione diciamo definitiva.

Ma dove cercare?quanti mq? quante stanze? giardino o terrazzo? città o campagna? quanto spendere?

Nessuno dei due aveva precedenti esperienze dirette e dopo aver guardato -più per curiosità che per altro- un paio di annunci su internet, ci siamo bloccati.

Ho deciso allora prendere in mano le redini della faccenda, partendo da quello di cui eravamo sicuri:

-Entrambi vogliamo stare in città. ⇒quindi escludiamo la campagna e le zone residenziali fuori dai confini cittadini

-Adoriamo il centro storico, ma dopo 3 anni ne abbiamo abbastanza⇒ no centro, sì viali limitrofi

-Io avrei bisogno di uno studio dove potermi rinchiudere; Marco vuole anche una camera in più in caso in futuro la nostra famiglia si allarghi ⇒ tri-quadrilocale

-Un locale di servizio ci servirebbe proprio⇒ con garage o cantina

-Vorremmo far uscire i gatti all’aperto⇒ con terrazzo abitabile o giardinetto (anche se molto raro in città)

-Preferiamo il vintage al nuovo⇒ appartamento da ristrutturare

PicMonkey Collage.jpg

Ho messo su carta questo e qualche altro punto che potesse rispecchiare le nostre necessità e desideri, creando così l’identikit del nostro appartamento…

adesso non rimane altro che cercare..

E voi su che basi avete iniziato a cercare casa?

PHOTO CREDIT: Fred Gonsowski Garden Home

I was 7 years when I started dreaming my own apartment

First was my mom’s Brava Casa ;I flipped through the pages, dreaming I was right there, busy preparing lunch for the family, or drinking tea with my friends.

Then the years have gone by and having my own space became a reality.

many places I was used to call “home” when I first left Florence to Germany, then Russia, United States, ending in Modena, although none of these has never been a real home. Even in my current apartment, I can’t really be myself.

It is not about possession (I’ve always lived in rented apartmets). It’s just not being able to make decisions on furnishings, room arrangement etc.

Basically,  living in a bespoke apartment, where decisions have been already made by someone else, makes me tired in the long run and I come back to my old dream home, like when I was a child .

Now the dream does not seem so far away. Marco (my boyfriend ) has started complaining of the quite high rent we pay for our old condo.

Our apartment is lovely : 65 sqm attic in a building of the XVIII century, located in the heart of Modena. A very bright home, exposed on 4 sides, with a cute turret, which I converted into a studio and walk-in closet .

A perfect nest, except for the windows, consumed by the weather , the floors and piping to be replaced….

so we realized we need to find something new, something of our own…

but where should we live? how many rooms ? garden or balcony? city ​​or country ? budget?

No one have ever had previous experiences of home buying and after reading a few ads on the internet, we got completely stuck.

Thus, I decided to take a step back, starting with our basic requirements:

– Both want to stay in the city. ⇒ therefore we exclude the countryside and residential areas outside the city limits

– We love the Old Town, but after three years we have had enough of it ⇒  mid-central areas could be ok.

– I badly need my own studio ; Marco wants an extra bedroom, in case our family expands ⇒ 4 rooms

–  We need a garage or a basement

– We would like to let the cats outside ⇒ outdoor living space with terrace or garden (though very rare in the city)

– We prefer vintage ⇒ apartment renovation

I put these ideas on paper and I created an identikit of our apartment …

Now it’s time to look around!

And how did you start looking for a house?

 

Follow my blog with Bloglovin

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...